Prodotti De. Co.

Prev Next

Prodotti De. Co. in Italia

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Mostarda di Voghera (Pavia)

Il nome mostarda deriva dal francese “moùt ardent” ossia “mosto ardente”. La ricetta originale prevedeva l’utilizzo di mosto d’uva cotto e miscelato con granelli di senape per ottenere una salsa piccante che ben si sposava con arrosti e carni.
Le sue origini sono antichissime, anche se l’uso si diffonde nel Medioevo, ad opera dei Monaci che al fine di conservare a lungo gli alimenti durante i periodi invernali in cui restavano isolati, trovarono la soluzione con questo prodotto. In una lettera datata 1397 il Duca Galeazzo Visconti, allora signore di queste terre, richiedeva al Podestà di Voghera uno “zebro” di frutta candita senapata (l’allora “mostarda de fructa con le senape”) destinata ad accompagnare gli arrosti e le carni della sua mensa.

Descrizione del prodotto: Frutta intera candita (pere, fichi, ciliegie, albicocche, zucca bianca, prugne, mandaranci, pesche), immerse in uno sciroppo aromatizzato alla senape.

Tecniche di produzione: Cottura lentissima, con varie sostituzioni dell’acqua contenuta naturalmente nella frutta. I vari frutti vengono immersi in uno sciroppo di zucchero e glucosio aromatizzato alla senape che conferisce il tipico gusto piccante alla mostarda.

Dimensione: La dimensione è quella tipica dei frutti utilizzati.

Zona di produzione: Voghera

La ricetta: Bollito alla pavese