Prodotti De. Co.

Prev Next

Prodotti De. Co. in Italia

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Patata rossa di Sompiano (Pesaro-Urbino)

Prende il nome dal paese d’origine.

Il tubero
Forma: sia tonda che allungata (tendenzialmente lungovale)
Colore della buccia: rossa
Colore della pasta: giallo chiaro                                                                  
Gusto: farinosa
Resistenza ai principali parassiti: elevata

Elementi che la caratterizzano
Ben si adatta per arrosti e fritti e per una cottura alla brace,  tiene meglio la cottura rispetto alle patate prodotte in altre zone. Una volta cotta, quando si procede con la sbucciatura, si nota che come quest’ultima si apre come un fiore e come sia possibile contare i grumi di amido simili a chicchi di riso.

Storia Prodotto
La patata di Sompiano, nella varietà a pasta bianca e rossa, viene coltivata a partire dagli anni cinquanta del secolo scorso ed è sempre stata uno degli ingredienti base nell’alimentazione delle genti di montagna per la facilità di coltivazione , le proprietà nutrizionali e la molteplicità degli usi culinari a cui poteva essere destinata.
A partire dal 2002 la patata di Sompiano è stata oggetto di particolare attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale che unitamente ai coltivatori locali ed alle associazioni agricole, con l’intento di valorizzare il prodotto non solo dal punto di vista strettamente commerciale ma soprattutto come vetrina promozionale e turistica del territorio, ha promosso la creazione dell’Associazione dei produttori della Patata di Sompiano ed ha affidato un progetto di studio e ricerca al CISA (centro interprovinciale di sperimentazione). I risultati hanno confermato le eccellenti qualità organolettiche del prodotto che è diventato uno dei simboli della gastronomia borgopacese ed hanno incentivato l’amministrazione comunale a conseguire il riconoscimento del marchio e la Denominazione Comunale D’origine.

Tecniche generiche di produzione e conservazione
Attraverso una accurata considerazione delle rotazioni aziendali, la patata viene coltivata dove c'era del medicaio e non ritorna nello stesso terreno per 4 anni. Le lavorazioni al terreno prevedono l'aratura, l’erpicatura e l'assolcatura. La pratica della rotazione limita i danni del temibile parassita detto "Dorifora", evitando qualsiasi trattamento antiparassitario  e concimante. La piantagione manuale avviene tra marzo e aprile, può successivamente essere zappata a mano e con macchinari. La raccolta manuale o meccanica avviene tra agosto e settembre, a seconda del decorso stagionale.
Per la conservazione si utilizzano banconi di legno collocati in magazzini bui e freschi: sono fondamentali successivi passaggi atti ad eliminare i tuberi che hanno germinato o che presentano dei marciumi. In questa maniera si assicura una conservazione di 6-7 mesi, senza l'utilizzo di alcuna molecola chimica.

Ricette
Una ricetta messa a punto dall'esperto della gastronomia locale Rolando Ramoscelli:

Ingredienti:
800 gr di patata rossa di Sompiano, 200 gr di farro, 100 gr di pancetta, 1 litro di brodo, 1 bicchiere di olio extra vergine di oliva, 1 cipolla, 1 costa di sedano, 1 carota, 80 gr di pecorino grattugiato, 8 fettine di pane abbrustolito, sale e pepe.

Preparazione:
In una pentola fare rosolare nell'olio un trito di sedano, carota e cipolla: unire il farro, mescolando e farlo cuocere per 15 minuti. Bagnare con il brodo e a poco a poco, aggiungere due patate tagliate a cubetti. Salare e pepare. In una pentola lessare le rimanenti patate e passarle al passaverdura. In un pentolino far rosolare a fuoco lento la pancetta. Quando il farro è cotto versare nella pentola la polpa di patate, la pancetta e il brodo, mescolare e servire nelle fondine con il pane abbrustolito. Ultimare con l'aggiunta di pecorino grattugiato

Patate rosse novelle alla crema
Ingredienti:
- 600 gr di patate rosse novelle
- mezzo vasetto di giardiniera sott'aceto
- 4 cucchiai di maionese
- 4 cucchiai di panna acida
- 2 cucchiai di yogurt intero
- 1 mazzetto di erba cipollina
- 2 rametti di prezzemolo
- sale
- pepe macinato al momento
Preparazione:
Mettete le patate ben lavate in una casseruola, coprite d'acqua e cuocete per 15 minuti a partire
dal bollore. Per verificare la cottura infilate uno stecchino o uno stuzzicadente. Scolatele, lasciatele
intiepidire e poi sbucciatele.
Scolate la giardiniera dall'aceto, ascigatela nella carta da cucina e tagliate a dadini fini tutte le
verdure.
Asciugate bene anche il prezzemolo e l'erba cipollina e poi tritateli.
Per preparare la salsa, mescolate in una terrina la maionese con la panna acida,aggiungete lo
yogurt, il sale, il pepe e le erbette tritate.
Versate la salsa sulle patate, unite la giardiniera a dadini e mescolate. Lasciate riposare in un
luogo fresco per 2 ore circa prima di servire...e buon appetito!

Zuppa di Castagne
Ingredienti:
- castagne
- cipolla
- carota
- fagioli
- sedano
- patate rosse di Sompiano
- sale
Preparazione:
Al soffritto di cipolla, sedano e carota aggiungere le patate a tocchetti, i fagioli, un po' d'acqua e sale quanto basta. A fine cottura, passare tutto nel tritaverdure.
Lessare le castagne, precedentemente sbucciate, in acqua salata per 30 minuti, a cottura ultimata scolare le castagne e aggiungere al brodo. Far bollire il tutto per 15 minuti. Servire calda.

Gnocchi di patate
-1 kg di patate rosse di Sompiano
-300 grammi di farina bianca;
-un uovo;
Lavate accuratamente le patate e, lasciando la buccia, fatele cuocere in una pentola piena di acqua. Appena le patate saranno cotte, sbucciatele e riducetele in poltiglia aiutandovi con uno schiaccia patate. Fatto ciò, adagiate le patate sulla farina e impastate tutto in maniera accurata.
Appena otterrete un impasto consistente aggiungete l’uovo e iniziate a impastare con cura in modo da non formare grumi. L’uovo serve per legare l’impasto e fare in modo che gli gnocchi di patate non si sfaldino durante la cottura.
Appena avete un impasto omogeneo create una serie di lunghi cilindretti del diametro di un centimetro circa. Tagliate a adesso le striscie in cilindretti della lunghezza di 1,5 centimetri come mostrato nella figura.
Con il movimento del pollice fateli roteare sulla placca di legno creando così una concavità  e righine sugli gnocchi. Fateli cuocere in acqua bollente fino a quando non verranno a galla da soli. Scolateli con una schiumarola.

Sagre e Eventi
Festa della Patata Rossa, mostre, spettacoli di intrattenimento, mercatini dell’artigianato, musica danzante, giochi all’aperto, ma anche escursioni guidate, degustazioni ed appuntamenti enogastronomici con sommelier e produttori per poi finire con un concorso a premi per il miglior piatto a base di patata di Sompiano fra i ristoratori della Massa  trabaria.
 
Dove acquistarla
La patata rossa può essere acquistata direttamente dall’Associazione dei Produttori ed è riconoscibile dal suo specifico imballaggio e dall’inconfondibile marchio